Protesi Fissa su Impianto

Protesi Fissa su Impianto

Allorquando non si possa più recuperare uno o più denti naturali gli impianti risultano la miglior alternativa per sostituire i denti mancanti, in quanto compatibili con la biologia dei denti naturali.

Per la protesi fissa viene realizzata una radice in Titanio che andrà a stimolare la saldatura delle cellule ossee.
In seguito all’ inserimento l’ impianto viene lasciato circa 3-6 mesi a riposo affinché le cellule dell’osso si leghino perfettamente alla radice di Titanio, su questa poi verrà inserito il nuovo dente artificiale in ceramica.

 

 

 

Scopriamo nel dettaglio

In virtù di una sempre più crescente richiesta da parte dei clienti di avere dei denti "fissi" anzichè ricorrere a delle protesi mobili, elevata percentuale di successo, per quanto riguarda le protesi fisse su impianti, sta avendo la
tecnica All-on 4:  questa infatti, a differenza delle tradizionali tecniche, che richiedono dai sei, a volte anche otto, impianti per osso mascellare, necessita di solo quattro impianti , andando così a realizzare una riabilitazione immediata.
Sui quattro impianti verrà infatti avvitato un ponte provvisorio, che verrà sostituito, dopo tre mesi, dal ponte definitivo.
Questo significa, che il paziente, godrà da subito di denti fissi, sottoponibili a carico masticatorio.
La tecnica All-on 4 evita inoltre il gravoso, e a volte rischioso, innesto osseo, riducendo di gran lunga i tempi e i costi del trattamento da effettuare.
La protesi fissa su impianti va a risolvere imbarazzanti problematiche, quali ad esempio ipotesi di edentulismo, sia nei casi ove si renda necessario l'estrazione di tutti i denti.